Università degli Studi di Siena
Ufficio Stampa
Comunicati stampa

02/10/2020
SIENA - L'energia pulita dal mare nelle attività del progetto europeo BLUE DEAL, coordinato dall'Università di Siena
Il 6 e 7 ottobre il "Testing Lab" in Albania

Proseguono le attività del progetto europeo BLUE DEAL, coordinato dall'Università di Siena e dedicato allo sviluppo delle energie pulite dal mare.
I prossimi 6 e 7 ottobre a Durazzo, in Albania, si terrà in modalità telematica, per consentire la partecipazione in sicurezza di tutti i partner, il secondo "Testing LAB" del progetto, che permetterà di definire la metodologia che verrà poi applicata e sperimentata nelle fasi successive.
I LAB, infatti, hanno l'obiettivo di esplorare la possibilità di implementare e sviluppare impianti per lo sfruttamento delle energie marine rinnovabili in 5 città costiere del bacino del Mediterraneo e sono pensati come processi partecipativi aperti a cittadini, imprese, amministrazioni locali e molti altri stakeholders, allo scopo di individuare potenziali energetici marini, barriere e opportunità per uno sviluppo futuro delle Blue Energy.
I vari partner presenteranno alle amministrazioni locali (Porto di Durazzo e Albanian University) alcune proposte riguardanti la pianificazione territoriale per lo sfruttamento delle Blue Energy nell’area costiera di Durazzo.
Inoltre, nella seconda giornata del meeting, interverranno importanti stakeholder locali e verrà lanciata la “Open Innovation Challenge”, aperta ad aziende e imprese sia locali che comunitarie, volta a favorire l’incontro fra domanda e offerta nel campo dell’innovazione energetica, delle Blue Energy e dello sviluppo sostenibile.
Il progetto BLUE DEAL è coordinato dal professor Simone Bastianoni, dell'Ecodynamics Group del dipartimento di Scienze fisiche, della terra e dell’ambiente dell'Ateneo senese.
Il progetto, partito a dicembre 2019, coinvolge 13 partner provenienti da 7 diverse nazioni che affacciano sul Mediterraneo: Italia (UNISI, ENEA, Indaco2), Albania (AKBN), Cipro (CEA, Geoimaging ltd), Croazia (Università di Zagabria), Grecia (Dynamic Vision, CRES), Malta (MMA), Spagna (CEEI Valencia, Claner, U-Space). Finanziato dal programma INTERREG-MED, prevede 32 mesi di attività, con la conclusione prevista per il 30 giugno 2022.
Tutte le attività e gli sviluppi del progetto sono disponibili sul sito https://blue-deal.interreg-med.eu/. Per richiedere informazioni scrivere a bluedeal@unisi.it.


Ufficio Stampa
uffstampa@unisi.it
Tel.: 0577 235332 - 31 - 33
Pagine web